Benvenuti

Studio medico Franco Filippini

medicine integrate: urologia, omeopatia, fitoterapia, agopuntura, terapia metabolica, psico-neuro-endocrino-immunologia, anti-aging, medicina preventiva, medicina naturale.

                                                                             sito in ristrutturazione

Il Dott. Franco Filippini, mette a disposizione questo sito rivolto ai pazienti, e a quanti volessero trovare tra queste pagine informazioni utili per la salute ed il proprio benessere.

…può sembrare strano,

ma è cominciato tutto per curiosità…

perchè gli studi universitari, la specializzazione, i primi anni al pronto soccorso, le prime esperienze con i pazienti da medico di famiglia,non mi hanno dato le risposte che cercavo: perchè stiamo male, come funzionano veramente le malattie, ecc..

Così ho cominciato a provare altrove, ed ho approfondito tutte le medicine altre che ho incontrato, omeopatia, omotossicologia, medicina cinese, ayurveda,spagiria,biorisonanza, medicina quantica, psiconeuroendocrinoimmunologia,eccetera.

L’idea era quella di mettere la persona al centro, anzichè la malattia, e cercare la via d’uscita migliore, applicando naturalmente varie altre terapie a secondo dei bisogni individuali: fitoterapia, idrocolonterapia, neuralterapia, agopuntura, mesoterapia, t.chelante, ossigenoozonoterapia, eccetera.

Così ho cercato, nel tempo, con i miei limiti, di rispondere alle richieste dei miei pazienti, privati e non, con i rimedi più adatti per loro, integrandole e scegliendo il percorso di cura più personale ed efficace, e che avesse meno controindicazioni possibili. Anche perchè la “malattia” è, per definizione, un’alterazione di uno stato di benessere psicofisico, di un equilibrio chiamato vita, con tutte le sue esperienze e dinamiche che si traducono in segnali biochimici ed informazioni biofisiche sull’essere umano.

Ad oggi alcune risposte le ho trovate, ma il percorso continua.

Quindi, se quando mi chiamate non rispondo,

abbiate pazienza.

Magari sono all’ultimo aggiornamento, per cercare di avere più risposte per voi,

(e per me), se ci incontreremo…

                                                                                         franco filippini

 

la visita :

Raccoglie dati, impressioni, la storia della persona, attraverso una prima parte con test diagnostici , non dolorosi o invasivi, che permettono di misurare e rilevare in modo scientifico molte informazioni sullo stato psicofisico (molecolare/cellulare/funzionale) della persona con misurazione della sua risposta allo stress cronico.

CHECK-UP CON TECNICHE DI BIORISONANZA:

Test utile ad evidenziare le cause di: accumuli tossici, disturbi alimentari, dermatosi, problemi digestivi, colon irritabile, sovrappeso,allergie, malessere psicofisico, dolori articolari, disturbi del sonno, risvegli notturni, stanchezza, ansia , fame nervosa, stipsi, gonfiore, digestione lenta, sensibilità alimentari…sono sintomi che indicano spesso la perdita dell’omeostasi, di quell’equilibrio dinamico di quando ci sentiamo bene.
Indicato per l’individuazione delle cause dei disturbi cronici e non, e per riequilibrare il metabolismo. Ricerca degli alimenti di uso comune nella dieta correlati ai distrurbi del Paziente, (ricerca delle cosiddette intolleranze alimentari, spesso solo conseguenza di altro…), ed abitudini alimentari e stile di vita scorretti. Le prescrizioni possono comprendere integratori specifici e varie terapie integrate più adatte alla persona in quel momento, con l’utilizzo per esempio di:

OMEOPATIA
Utilizza rimedi naturali diluiti e dinamizzati sul principio di similitudine del rimedio stesso con i sintomi della persona.

OMOTOSSICOLOGIA
Impiega rimedi unitari e composti per eliminare le (omo) tossine ed invertire la tendenza alla cronicizzazione.

FITOTERAPIA
Cura attraverso l’uso di piante e loro estratti. Comprende la Gemmoterapia (estratti di gemme e germogli), l’Aromaterapia (olii essenziali) e molti rimedi alchemico-spagyrici.

OLIGOTERAPIA
Utilizza oligoelementi per il ripristino della corretta funzionalità dei processi enzimatici.

SALI DI SCHUSSLER
Dodici sali minerali diluiti e dinamizzati per il riequilibrio biochimico della cellula.

SAT-TERAPIA
Utilizza prodotti contenenti frazioni proteiche diluite e dinamizzate, con azione organo specifica selettiva, per una riattivazione tissutale. Indicata sopratutto in patologie sub acute e croniche.

FIORI DI BACH
Essenze floreali per il riequilibrio emozionale.

————————————————————————————————————————

TRA LE PAGINE DI UN LIBRO…

 

Tratto da :

“Le emozioni che fanno guarire”
Dalai Lama Daniel Goleman.
La parola “stress” è così comune nel nostro vocabolario di fine XX secolo che il suo vero significato ci appare talvolta oscuro. In termini tecnici, per reazione da stress” s’intende la risposta mentale e fisica a una situazione avversa che predispone le risorse d’emergenza del corpo, il meccanismo di “lotta o fuga”, ovvero il rilascio di un’enorme quantitatità di ormoni che ci permettono di fronteggiare il pericolo. Sfortunatamente, la vita moderna attiva una risposta di questo tipo quando non possiamo nè scappare nè lottare. Questo determina un cronico aumento della pressione arteriosa, della tensione muscolare, dell’irritabilità, dell’ansia e della depressione, oltre a un abbassamento dell’efficienza del sistema immunitario.

…La reazione di lotta o fuga, anche nelle sue versioni a carattere meno intenso, insieme all0aumento dello stato d’allerta e alla preparazione all’azione, sono indicatori tipici dell’attivazione del sistema nervoso autonomo.Si tratta di reazioni automatiche che grazie alle terapie comportamentali si possono, almeno in una certa misura, controllare.

Un’altra reazione di difesa che sottostà al controllo del sistema nervoso autonomo e che si può facilmente osservare negli animali è la reazione di “immobilità”…

Lo stress cronico determina uno squilibrio nel funzionamento del sistema nervoso autonomo che reagirà in maniera molto forte anche a stimoli di debole intensità…

…tipi di stress: life-change stress, stress sociale, stress ambientale, stress alimentare, da troppo o poco esercizio fisico.

il sitema nervoso autonomo si attiva tutte le volte che ci sentiamo assillati…
Sharon Salzberg e Jon Kabat-Zinn in “Le emozioni che fanno guarire”
…Tolta dal contesto dal contesto religioso, la meditazione consiste semplicemente nell’imparare ad assumere un atteggiamento di apertura verso tutto ciò che si presenta alla mente, cercando nel contempo di esercitare una sorta di distacco. Proprio la sua semplicità la rende utile come tecnica di riduzione dello stress…

JON KABAT-ZINN
…Oggi come oggi la gente conosce la meditazione, ma ne ha una visione riduttiva. Vogliamo insegnare alla gente che la meditazione non consiste nel rendere la mente vuota, ma piuttosto nell’imparare a riconoscere le cose per quello che sono.
Uno dei valori della meditazione buddhista di cui siamo poco consapevoli in occidente è la calma…
spesso siamo talmente immersi nel fare da dimenticare l’essere. Viviamo separati dalle nostre esperienze, dai nostri sentimenti.Siamo guidati dalla mente, dai pensieri, dalle aspettative, dalla paura, desideriamo essere sempre da un’altra parte…
… molte persone diventano coscienti del proprio corpo solo quando c’è qualcosa che non funziona. A quel punto si rivolgono a uno specialista che dovrebbe farle sentire meglio e che il più delle volte fallisce…

Il vero problema non è lo stress, ma il modo che ognuno ha doi affrontarlo.
Questo dipende molto da come lo viviamo e come lo viviamo dipende in gran parte dalla capacità do saperlo riconoscere.
Molte persone vivono in maniera meccanica con la mente in uno stato di perenne agitazione, sempre rivolta al passato o al futuro. Non si accorgono di essere stressate, proprio come il pesce che non sa di vivere nell’acqua. Abbiamo utilizzato la parola “stress”, ma nessuno ne ha ancora dato un significato preciso. E’ un termine che uso volentieri perchè è così generico che raccoglie in sè tutti i tipi di sofferenza….Da un punto di vista scientifico il termine “stress” è improprio perchè sottintende sia lo stimolo che lo produce, sia le reazioni che determina quindi ,il problema stesso. Secondo una definizione comune, lo stress è la risposta dell’organismo all’insorgere di difficoltà e al bisogno di adattamento che ne consegue… Tutto dipende dalla reale necessità e urgenza del cambiamento, e da come lo viviamo. Naturalmente nessuno nega che qualsiasi evento che impone un mutamento sia assimilabile a una situazione di stress, perchè ci costringe
all’adattamento. Un animale che vive in un territorio dove improvvisamente non c’è più cibo ha solo due alternative: può lasciarsi andare e morire, o decidere di migrare per trovare un territorio più favorevole. La migrazione rappresenta per l’animale l’adattamento alla situazioneche gli permette di continuare a vivere. La maggior parte delle nostre fonti di stress, anche se, in realtà, è di origine mentale, quindi astratta e non così immediata come nel caso dell’animale, richiede la medesima scelta: restare nella situazione o decidere di cambiare, quindi dare il via a un processo di adattamento. Così è per un lutto in famiglia: si tratta di una perdita grave, a cui non possiamo porre rimedio. La nostra unica possibilità è farcene una ragione e adattarci alla nuova situazone, che prevede l’assenza irreparabile della persona cara. Se questo adattamento non si verifica, si determinerà certamente uno scompenso, una perdita di armonia anche a livello del sistema nervoso e del sistema immunitario. Dopo un certo tempo, comunque, si guarisce; il tempo guarisce tutte le ferite, e si torna a un nuovo equilibrio interno. Se però ci si trova a dover fronteggiare numerose situazioni stressanti nel percorso della propria vita, allora si potrà verificare una condizione di continui stati d’ansia, che inevitabilmente degeneranno in malattia…
…mangiare è una cosa che gli occidentali fanno più inconsapevolmente di qualsiasi altra.
Molti dei nostri pazienti hanno problemi di sovrappeso: mangiano perchè sono ansiosi o depressi, spinti da ragioni emotive – non mangiano perchè il corpo è affamato, ma perchè la loro mente lo è…
tratto da : Dalai Lama Daniel Goleman Le emozioni che fanno guarire

 

————————————————————————————————————————

 

bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark bookmark